ISTRUZIONI TEST ERASMUS+ E UTILIZZO ATTIVITÀ PREPARATORIE 2017-2018

Il bando Erasmus+ 2017-2018 prevede per i candidati outgoing l’accertamento della competenza linguistica per le lingue francese, inglese, portoghese, spagnolo e tedesco tramite test online organizzati ed erogati dal Centro Linguistico di Ateneo attraverso l’utilizzo della piattaforma di Ateneo KIRO.

Il test non ha lo scopo di verificare la conoscenza mnemonica di elementi grammaticali, lessicali e comunicativi, ma di verificare la capacità di orientarsi nella lingua dato un determinato contesto. Il ruolo del contesto linguistico è dunque fondamentale in tutti gli esercizi. È testata la capacità di evincere e comprendere il significato dal contesto.

Come è strutturato il test?

Il test di ogni lingua è suddiviso in quattro fasi corrispondenti rispettivamente ai livelli A2, B1, B2 e C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER). Il candidato dovrà svolgere il test a partire dalla fase 1, corrispondente a un test di livello A2, e proseguirà solo dopo il raggiungimento della percentuale necessaria per accedere alla fase successiva; in caso contrario, il test accerterà l’ultimo livello conseguito.

La scala dei punteggi è stabilita nel modo seguente:

fase 1: test di livello A2 con punteggio minimo fissato a 70% (da 0% a 69% il punteggio attesterà il non raggiungimento del livello A2) corrispondente a 21 risposte corrette su 30. Il candidato che otterrà da 80% a 100% (da 24 a 30 risposte corrette) nel test di livello A2 potrà passare alla fase 2 e svolgere il corrispondente test di livello B1;

fase 2: test di livello B1 con punteggio minimo fissato a 70% (da 0% a 69% il punteggio confermerà il livello A2) corrispondente a 21 risposte corrette su 30. Il candidato che otterrà da 80% a 100% (da 24 a 30 risposte corrette) nel test di livello B1 potrà passare alla fase 3 e svolgere il corrispondente test di livello B2;

fase 3: test di livello B2 con punteggio minimo fissato a 70% (da 0% a 69% il punteggio confermerà il livello B1) corrispondente a 21 risposte corrette su 30. Il candidato che otterrà da 80% a 100% (da 24 a 30 risposte corrette) nel test di livello B2 potrà passare alla fase 4 e svolgere il corrispondente test di livello C1;

fase 4: test di livello C1 con punteggio minimo fissato a 70% (da 0% a 69% il punteggio confermerà il livello B2), corrispondente a 25 risposte corrette su 35.

Il test ha la seguente struttura:

Livello A2 (tempo di svolgimento: 20 minuti)

30 domande suddivise in:

– 20 domande che attestano elementi di competenza grammaticale e lessicale
– 10 domande che attestano elementi di competenza comunicativa

Livello B1 (tempo di svolgimento: 30 minuti)

30 domande suddivise in:

– 10 domande che attestano elementi di competenza grammaticale e lessicale
– 10 domande che attestano elementi di competenza comunicativa
– 10 domande, basate su un testo scritto, che attestano elementi di comprensione scritta.

Livello B2 (tempo di svolgimento: 40 minuti)

30 domande suddivise in:

– 10 domande che attestano elementi di competenza grammaticale e lessicale
– 10 domande che attestano elementi di competenza comunicativa
– 5 domande, basate su un testo scritto, che attestano elementi di comprensione scritta
– 5 domande, basate su una registrazione audio, che attestano elementi di comprensione orale

Livello C1 (tempo di svolgimento: 40 minuti)

35 domande suddivise in:

– 1 esercizio di completamento di un testo (20 spazi) che attesta elementi di competenza grammaticale e lessicale
– 5 domande che attestano elementi di  competenza comunicativa
– 5 domande, basate su un testo scritto, che attestano elementi di comprensione scritta
– 5 domande, basate su una registrazione audio, che attestano elementi di comprensione orale


Come ci si prepara al test?

Il Centro Linguistico offre attività preparatorie fruibili online tramite la piattaforma di Ateneo Kiro per le lingue francese, inglese, portoghese, spagnolo e tedesco, realizzate al preciso scopo di ottimizzare la preparazione al test. Le attività per ogni lingua sono suddivise nei livelli A2, B1, B2 e C1 del QCER.

Tale servizio può essere integrato con attività in autoapprendimento disponibili presso il Centro Linguistico Laboratori. Maggiori informazioni alla pagina:  Laboratorio di Autoapprendimento e Mediateca.

Contenuti delle attività per livello

Le attività disponibili nella piattaforma Kiro corrispondono alle competenze attestate dal test Erasmus+, e sono suddivise in 10 lezioni per ciascun livello, così strutturate:

Livello A2:

  • selezione di 10 argomenti dal sillabo di livello A2 per le competenze di grammatica, lessico e funzione comunicativa
  • 30 schede esplicative con esempi
  • 30 esercizi (10 per ogni competenza) per l’esercitazione pratica

Livello B1:

  • selezione di 10 argomenti dal sillabo di livello B1 per le competenze di grammatica, lessico e funzione comunicativa
  • 30 schede esplicative con esempi
  • 30 esercizi (10 per ogni competenza) per l’esercitazione pratica
  • 10 esercizi per la comprensione scritta

Livello B2:

  • selezione di 10 argomenti dal sillabo di livello B2 per le competenze di grammatica, lessico e funzione comunicativa
  • 30 schede esplicative con esempi
  • 30 esercizi (10 per ogni competenza) per l’esercitazione pratica
  • 10 esercizi per la comprensione scritta
  • 10 esercizi per la comprensione orale

Livello C1:

  • selezione di 10 argomenti dal sillabo di livello C1 per le competenze di grammatica, lessico e funzione comunicativa
  • 30 schede esplicative con esempi
  • 30 esercizi (10 per ogni competenza) per l’esercitazione pratica
  • 10 esercizi per la comprensione scritta
  • 10 esercizi per la comprensione orale

 

Inoltre, da gennaio 2017 le attività sono arricchite con nuovi esercizi di comprensione scritta (livelli B1, B2 e C1) e comprensione orale (livelli B2 e C1) per le lingue francese, inglese, spagnolo e tedesco.

A prescindere dall’autovalutazione della propria preparazione, si consiglia di svolgere le attività a partire dal livello A2. Lo studente potrà in ogni caso accedere a tutti i livelli, avvalendosi di tutto il materiale a disposizione.

Le istruzioni operative per accedere alle attività preparatorie si trovano al seguente link: http://cla.unipv.it/wp-content/uploads/2016/02/Istr.Attivit–EKiro.pdf


Come ci si iscrive al test?

In concomitanza con la pubblicazione del bando Erasmus+ 2017-2018 da parte del Servizio Relazioni Internazionali, il Centro Linguistico predisporrà le liste di iscrizione al test per ogni lingua tramite la piattaforma di Ateneo Kiro. Le liste si chiuderanno alla scadenza del bando Erasmus+ 2017-2018.

L’iscrizione al/ai test è obbligatoria e non è automaticamente coperta dalla presentazione della candidatura. E’ necessario procedere, nei termini previsti dal bando, ad entrambe le iscrizioni (presentazione della domanda e iscrizione al test in Kiro).

ISTRUZIONI PER L’ACCESSO ALLE LISTE DI ISCRIZIONE AL TEST IN KIRO

Dove e quando si svolgerà il test?

Sulla base del numero dei candidati iscritti e della disponibilità delle aule, il Centro Linguistico predisporrà i turni di somministrazione del test per ogni lingua, che saranno pubblicati in questa stessa pagina. Il test si svolgerà presso alcune aule informatizzate dell’Ateneo, sotto la supervisione del personale tecnico del Centro Linguistico.

Cosa è necessario portare il giorno del test?

Presentarsi con un documento di identità valido (carta d’identità, passaporto o patente di guida).

Il test si svolgerà tramite la piattaforma di Ateneo Kiro a cui si accede con le credenziali di Ateneo (username: codice fiscale in maiuscolo, password: la stessa password dei servizi di Ateneo, wifi e area riservata, in maiuscolo).

E’ importante VERIFICARE LA VALIDITA’ DELLE PROPRIE CREDENZIALI PRIMA DEL TEST, seguendo le istruzioni per accedere alle attività preparatorie: se si è riconosciuti dalla piattaforma Kiro, le credenziali sono valide.
In caso di difficoltà con le credenziali consultare la seguente pagina: Come si accede a Kiro?

In che modo sarà attestato il livello del candidato conseguito nel test?

Concluso il test, il Centro Linguistico fornirà al Servizio Relazioni Internazionali i risultati, tradotti in livelli linguistici, e invierà all’indirizzo e-mail istituzionale di ogni candidato l’attestato bilingue (italiano e inglese) con il livello linguistico conseguito nel test.